Chilografia: il peso delle parole di Domitilla Pirro, mette fame

chilografia

Grazie a Dio ci sono quei libri che divori in pochissimo tempo. Lo stesso che manca ogni giorno di più appresso alla vita da adulti –sveglia, lavoro, spesa, bolletta, sveglia, lavoro, spesa, bolletta – e che per fortuna lascia degli spazi per leggere. Leggere davvero, qualcosa di significativo, tipo il libro di Domitilla Pirro –che da ora mi piacerebbe chiamare solo Domitilla, perché la sento vicina Chilografia.

Un libro che già mi aveva colpito per il titolo, essendo io, una delle tante che misurano la propria vita in base ai numerichili, calorie, taglia XS -. Un libro che è stato esattamente quello che mi aspettavo che fosse: il racconto di una fame che nessuna pizza wustel e patatine potrebbe risolvere.

Chilografia: per i forti di stomaco

Quando l’esistenza di una persona gira attorno al frigo e alla bilancia puoi smettere ufficialmente di essere un essere umano. E’ il percorso di ingrandimento di Palma, protagonista rotondissima di Chilografia. La quale, etto dopo etto guadagnato a fatica per far star zitte le storture che porta più in fondo del suo apparato digerente, diventa Palla.

Così la chiamano tutti.

Così la leggiamo anche noi. Una sfera perfetta di ragazza che sa affrontare le cose in una maniera sola:

The Nanny Comfort Eating GIF - Find & Share on GIPHY

Ma quando guardiamo i ciccioni di Real Time, ci chiediamo: come cazzo ci sono finiti così?

Personalmente è una domanda che rivolgo a me stessa ogni giorno. Ma questo è meno interessante –fun fact: il mio cognome SPISSU mi ha sempre attirato contro frasi profetiche tipo: nel senso che sei SPESSA? E il passaggio a GRASSA è stato brevissimo

La cosa davvero figa è che Domitilla – ciao amica– è stata precisissima nel farci vedere come una bambina perfettamente normale –può esser tua sorella, può essere tua figlia, puoi essere tu tra qualche anno – è capace di perdersi dentro una dispensa.

Può decidere di annullarsi sotto tonnellate di ciccia. Chilo su chilo. E farsi una bella corazza naturale.

Chilografia: perché se devo morire lo farò con le mie mani

E non per il vuoto cosmico che a un certo punto qualcun altro ha aperto dentro di me. Non certo perché altri lo hanno deciso per me. Tanto meno, MAI, morirò per amore.

Io i sentimenti non li provo. Li mangio.

Peanut Butter Eating GIF by dani - Find & Share on GIPHY

La cosa che più mi ha colpito di questo libro –a parte il riferimento agli scout, uno dei periodi più terrificanti della mia esistenza – è che Palla, per quanto insista a diventare una macchia gigantesca individuabile dallo spazio… nessuno la vede per davvero.

Non sua madre, non suo padre, non sua sorella nè, tanto meno, il suo compagno. E’ come se fosse il contenitore degli sguardi degli altri. Palla è piena dello schifo degli altri.

Chi è Palma?

Forse lo capiamo solo alla fine, quando sbrana il suo intero universo, pur di non esser più ingozzata dalle proiezioni altrui. 

Sai che c’è? Saremo pure frigo-dipendenti con la cellulite sui mignoli dei piedi. Ma voi non avete capito un cazzo. 

Per tutti quelli che non riescono a vedere, a conoscere, le Palme di tutto il mondo, perché ci colgono solo i contorni di una Palla con cui giocare: attenzione. La fame fa fare brutte cose. 

Community Hannibal GIF - Find & Share on GIPHY

Mezza-penna

Autore: Mezza-penna

Simonetta Spissu -in arte Mezza-penna- L'età non la diciamo, Il peso -davvero? volete morire?- Prostituisco ogni giorno la mia scrittura: hai bisogno di un contenuto superyeah (oh megaserious) per essere "leader del settore"? Vuoi che Google butti un occhio su di te come faccio io sul sushi all you can eat? Se mi dai spicci mi metto a scrivere. Scrivo di melanzane, di imballaggi per merci pericolose, Scrivo con tutti i semafori verdi di SEO YOAST. Faccio tutto con estrema pass-novabè- Aspetto che l'Einaudi si accorga finalmente che sono un best seller. Aspetto anche lo stipendio. Come si aspetta la chiamata di Dio. Ma nel frattempo, salto i pasti, ho il culo piatto e i lividi sui gomiti perché sto troppo al pc. Se mi somigliate, poveri voi. Siamo amici. -non troppo, che l'intimità mi spaventa- Fisicamente mi trovo a Milano. Sulla testa non saprei dire con esattezza. GUGLATE e scoprirete chi sono in tutte le mie forme, anche narrativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *